COVID-19. Costante il numero dei galatinesi ancora positivi

220 nuovi casi in provincia di Lecce, 1774 in tutta la Puglia. Verso l'attivazione di altri 12 posti covid nel Reparto Infettivi del 'Santa Caterina Novella'. Il problema del personale. Il caso della barella per bio-contenimento

Sono 67 gli abitanti di Galatina attualmente affetti da covid-19 (2,5 per 1000 abitanti).Da tre settimane questo dato è quasi costante. Lo si evince dal report settimanale pubblicato ieri da Asl Lecce a cura del dottor Fabrizio Quarta. In totale diventano 410 i galatinesi che sono stati contagiati dall'inizio della pandemia.&
Nei reparti covid del 'Santa Caterina Novella' sono attualmente ricoverati 42 pazienti provenienti da tutta la regione (24 in Malattie Infettive e 18 in Medicina Interna). A causa dell'attuale situazione epidemiologica dovrebbero essere attivati altri 12 posti nel Reparto Infettivi e finalmente dovrebbe partire la Terapia semi intensiva. C'è però il grosso problema del personale a causa della grande difficoltà a reperire anestesisti e infermieri esperti.
Da qualche giorno l'Ospedale di Galatina è senza barella per bio-contenimento perché sia quella del Pronto Soccorso, sia quella della Palazzina De Maria sono in riparazione. Anche per i trasferimenti interni (per esempio per una Tac ai polmoni) di ammalati covid è stato necessario far intervenire la Croce Rossa. I vertici Asl hanno assicurato che presto il PS riceverà un'altra lettiga di quel tipo
Sono stati, intanto, vaccinati 2294 galatinesi (8,7 ogni 1000 abitanti).
Sono 2150 i cittadini presenti in provincia di Lecce attualmente Covid positivi.

La situazione in Puglia
Venerdì 12 marzo in Puglia, sono stati registrati 11.604 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.774 casi positivi: 714 in provincia di Bari, 75 in provincia di Brindisi, 119 nella provincia BAT, 281 in provincia di Foggia, 220 in provincia di Lecce, 352 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 10 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 32 decessi: 12 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 4 in provincia BAT, 6 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.672.408 test. 120.773 sono i pazienti guariti. 37.306 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 162.316 così suddivisi: 63.130 nella Provincia di Bari; 16.697 nella Provincia di Bat; 11.780 nella Provincia di Brindisi; 31.451 nella Provincia di Foggia; 14.121 nella Provincia di Lecce; 24.286 nella Provincia di Taranto; 618 attribuiti a residenti fuori regione; 233 provincia di residenza non nota. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.
I vaccini in Puglia
Alle ore 6.00 di ieri mattina i vaccini somministrati contro il Covid in Puglia erano in totale 410.417. Tra questi, 89.087 erano i cittadini over 80 e 72.133 gli operatori scolastici. 95,9% è la percentuale delle dosi distribuite rispetto a quelle consegnate. Lo comunica l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco che aggiunge: “Le vaccinazioni proseguono a ritmo spedito in tutti gli hub e centri distribuiti sul territorio pugliese. Oggi ho visitato quello in fase di completamento nella Fiera del Levante di Bari che avrà 20 postazioni attive, garantendo centinaia di vaccinazioni l’ora e che si aggiungerà alla rete della Asl Bari. Stare stabilmente sopra il 90%, con punte di oltre il 95% delle dosi somministrate rispetto a quelle arrivate da Roma testimonia lo sforzo che le Asl stanno mettendo in campo, vaccinando 410.417 volte in poco più di due mesi ed è un piccolo record a livello nazionale. Occorre avere fiducia nel sistema che mano a mano, se continueranno ad arrivare le dosi, permetterà di immunizzare larghi strati della popolazione. Il vaccino è l’unico sistema che conosciamo per combattere e distruggere il virus e per riportare alla normalità la vita, la scuola, l’economia, il sistema sanitario. La vigilanza sui segnali di possibili eventi avversi funziona: sono oltre 16 mila i pugliesi già vaccinati con il siero Astrazeneca del lotto che è stato bloccato, e non sono riferibili eventi straordinari, mentre continuano le verifiche incrociate”.

© Riproduzione Riservata

Sabato, 13 Marzo, 2021 - 00:07