COVID-19. 127 nuovi casi e sette decessi in provincia di Lecce

Sospese in Puglia le vaccinazioni con AstraZeneca. Revocate le ordinanze regionali sulla scuola

Lunedì 15 marzo in Puglia, sono stati registrati 4.707 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 715 casi positivi: 357 in provincia di Bari, 71 in provincia di Brindisi, 19 nella provincia BAT, 116 in provincia di Foggia, 127 in provincia di Lecce, 24 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti fuori regione. 1 caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito.
Sono stati registrati 34 decessi: 7 in provincia di Bari, 2 in provincia BAT, 12 in provincia di Foggia, 7 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.696.388 test. 122.847 sono i pazienti guariti. 39.123 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 166.273 così suddivisi: 64.952 nella Provincia di Bari; 16.920 nella Provincia di Bat; 12.038 nella Provincia di Brindisi; 31.995 nella Provincia di Foggia; 14.637 nella Provincia di Lecce; 24.859 nella Provincia di Taranto; 628 attribuiti a residenti fuori regione; 244 provincia di residenza non nota. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Sospese in Puglia le vaccinazioni con AstraZeneca
Sono sospese anche in Puglia le vaccinazioni con il vaccino anticovid AstraZeneca. Le categorie già convocate per la vaccinazione con Astrazeneca saranno riprogrammate nei prossimi giorni a seguito delle prossime decisioni dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, quindi non ci si deve presentare presso i centri vaccinali. “Abbiamo fiducia nelle autorità regolatorie come Aifa e Ema – spiega l’assessore alla Sanità della Regione Puglia Pier Luigi Lopalco - queste sospensioni sono la dimostrazione che il sistema di vigilanza funziona e si attiva al minimo segnale di dubbio. Chiediamo ai pugliesi delle categorie delle forze dell’ordine e degli operatori del mondo dell’istruzione di avere pazienza perché in breve tempo, appena l’agenzia europea del farmaco EMA si sarà pronunciata sullo sblocco, le vaccinazioni saranno riprogrammate in modo da evitare la maggior parte dei disagi”.

Revocate le ordinanze regionali sulla scuola
Il presidente della Regione Puglia ha revocato con effetto immediato le disposizioni di cui all’Ordinanza n.74/2021 e Ordinanza n. 78/2021. In Puglia si applicano quindi le misure previste dal Governo per le regioni collocate in zona rossa, in particolare sulla scuola, salvo provvedimenti più restrittivi adottati dai sindaci.

Martedì, 16 Marzo, 2021 - 00:07