“Anno Internazionale dello Sviluppo Sostenibile della Montagna”, le iniziative della Val d'Aosta

L’anno 2022 è stato dichiarato dalle Nazioni Unite “Anno Internazionale dello Sviluppo Sostenibile della Montagna”, esattamente a 20 anni dall’istituzione della Giornata Internazionale della Montagna, nel 2002. La risoluzione ONU, adottata con voto unanime, intende incoraggiare gli Stati membri, le organizzazioni internazionali, la società civile, il mondo accademico e il settore privato, a celebrare l’Anno e la Giornata internazionali, sensibilizzando la popolazione sull’importanza dello sviluppo e della preservazione dei territori montani, intesi come sistemi economici, sociali, culturali e identitari unici, da cogliere in positivo come punto di partenza per ripensare un modello globale. La Regione autonoma Valle d’Aosta intende, pertanto, celebrare la Montagna attraverso l’organizzazione di un ciclo di appuntamenti – che si concluderanno con l’evento finale della Giornata internazionale della montagna, il 13 dicembre – focalizzati su argomenti diversi ma con il comune intento di mettere in evidenza, da un lato, i limiti e i problemi insiti nella natura stessa dei territori montani e, dall’altro, la varietà e la ricchezza delle culture di montagna.
Si inizierà martedì 15 novembre alle ore 18, nella Sala della Biblioteca regionale ad Aosta, con un incontro, organizzato in collaborazione con Fondation Emile Chanoux, tra l’Assessore all’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate, Luciano Caveri e Giovanna De Sensi Sestito, dell’Università della Calabria, dal titolo “Tra Alpi e Aspromonte, dialogo sulla montagna in Valle d’Aosta e in Calabria”. Sempre grazie alla collaborazione con Fondation Emile Chanoux, venerdì 25 novembre alle ore 18, nella sala della Biblioteca comunale di Saint-Christophe, il professore e storico dell’Université Grenoble-Alpes, Stephane Gal proietterà e commenterà con l’Assessore Luciano Caveri il video “Des chevaliers dans la montagne: une aventure humaine et scientifique, entre 1515 et 2022”, realizzato per documentare la sua attraversata nelle Alpi in armatura per studiare come si spostava un’armata medievale.
Il 28 novembre si terrà a Courmayeur, presso Skyway Mont Blanc, l’evento di lancio di Interreg Italia-Francia ALCOTRA “Déplacer les Montagnes – Agir avec le Programme ALCOTRA 2021/2027”, riservato ai membri del Comitato di sorveglianza del Programma e ai portatori di interesse, organizzato dall’Ufficio di rappresentanza a Bruxelles, con la partecipazione dell’Assessore Luciano Caveri. Martedì 6 dicembre, sempre alle ore 18, alla Tour de l’Archet di Morgex, la Fondazione Centro di studi storico-letterari Natalino Sapegno organizza la conferenza di Alessandra Ruffino "Carlo Mollino e le seduzioni della montagna: architettura, sci, fotografia, design", per approfondire il legame con il territorio regionale di Mollino, architetto, designer, fotografo, letterato atipico e geniale, animato da un vivo amore per la montagna e per la Valle d’Aosta. Venerdì 9 dicembre alle ore 20.30, al Teatro Splendor di Aosta, nell’ambito della Saison culturelle 2022/23 curata dalla Struttura Attività culturali della Soprintendenza per i beni e le attività culturali, dell’Assessorato Beni culturali, turismo, sport e commercio, verrà rappresentato lo spettacolo di teatro italiano “Licheni”, di Alessandra Celesia, definito un’emozionografia dello scioglimento dei ghiacci che porta ad esplorare le inquietudini più intime, attraverso le conversazioni tra una regista in cerca di senso nella vita, un’amica ancorata al ghiacciaio dell’Alaska da un’esperienza dolorosa, una glaciologa antica quanto i ghiacciai che studia e una lichenologa che sa anche essere filosofa. Domenica 11 dicembre alle ore 15, al Forte di Bard, gli Enti aderenti alla Cabina di Regia dei Ghiacciai Valdostani organizzano in collaborazione con l’Associazione Forte di Bard, l’evento “La Montagna di Ghiaccio: i risultati delle ricerche sulla criosfera condotte nel 2022 in Valle d’Aosta”. Infine, martedì 13 dicembre alle ore 10.30 a Courmayeur, presso Skyway Mont Blanc, si terrà l’evento conclusivo di celebrazione della Giornata internazionale della montagna, dal titolo “Le donne muovono le montagne” durante il quale l’Assessore Luciano Caveri porrà l’attenzione, attraverso presentazioni, dialoghi, immagini e letture sceniche a cura di Replicante Teatro, sulle donne valdostane che hanno contribuito a fare la storia della Valle d’Aosta. Le diverse iniziative proposte e organizzate dall’Amministrazione regionale in collaborazione con enti di studio e ricerca della Regione (Fondation Emile Chanoux, Cabina di Regia dei Ghiacciai Valdostani, Fondazione Centro di studi storico-letterari Natalino Sapegno, Associazione Forte di Bard) mirano a valorizzare l’importanza e la ricchezza ambientale, culturale e sociale dei territori montani, come luoghi da proteggere, preservare e migliorare.

Mercoledì, 9 Novembre, 2022 - 00:02