COVID-19.Tre nuovi contagiati nel Salento. Pubblicato il report di Asl Lecce

A Lecce e Tricase le postazioni dove fare il tampone obbligatorio per chi rientra da Croazia, Grecia, Malta e Spagna

Venerdì 14 agosto 2020 in Puglia, sono stati registrati 1.701 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 12 casi positivi: 3 in provincia di Bari, 3 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. NON sono stati registrati decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 264.548 test. 3.981 sono i pazienti guariti. 286 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.821, così suddivisi: 1.571 nella Provincia di Bari; 390 nella Provincia di Bat; 681 nella Provincia di Brindisi; 1.253 nella Provincia di Foggia; 606 nella Provincia di Lecce (5 casi con residenza non nota registrati ieri sono stati attribuiti oggi alla provincia di Lecce); 288 nella Provincia di Taranto; 32 attribuiti a residenti fuori regione. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.
“Abbiamo registrato 3 nuovi casi di positività al Covid 19 – spiega il dg della ASL Bari Antonio Sanguedolce – di cui una persona di rientro dalla Grecia e 2 contatti stretti di casi già accertati. Uno dei tre positivi è ricoverato nel reparto di Malattie infettive del Policlinico”.
"In data odierna - comunica il direttore generale della ASL Foggia Vito Piazzolla - sono stati registrati, in provincia di Foggia, 3 nuovi casi di persone positive al Covid19. Di questi, 2 sono collegati a focolai preesistenti e già circoscritti. Nel terzo caso si tratta di una persona attualmente ricoverata al Policlinico di Foggia per la quale il Servizio di Igiene aziendale ha già ricostruito la catena di contatti ed attivato le procedure di sorveglianza attiva volontaria. La Asl, anche attraverso le strutture dei Distretti Sociosanitari, fondamentali in questo momento, è impegnata nel coordinamento di tutte le attività necessarie a garantire la sicurezza dei residenti e dei turisti presenti in Provincia.
”La situazione in provincia di Lecce è sotto controllo, il nostro Dipartimento prosegue senza sosta tutte le attività di tracciamento. I 3 casi di oggi sono 2 migranti legati ai 5 già individuati ieri e un giovane residente in provincia rispetto al quale le indagini epidemiologiche sono ancora in corso’, dichiara il dg della ASL Lecce Rodolfo Rollo.
“I tre casi registrati in provincia di Taranto – spiega il direttore generale Stefano Rossi - riguardano un militare di rientro da fuori regione, un rientro da Malta per turismo e un contatto domestico di un caso già noto. Tutti i casi sono sotto l’attenzione del dipartimento di prevenzione e monitorati con la ricerca dei contatti stretti. Si sottolinea l’importanza dell’obbligo di autosegnalazione in caso di rientro da fuori regione o dall’estero”.

Il report di Asl Lecce
Nel report pubblicato ieri dalla Asl Lecce si evidenzia l’andamento dell’infezione da SARS-CoV-2 con i dati del 29 febbraio, i dati di ieri e quelli registrati alla data del 2 giugno 2020, giorno precedente all’avvio della fase 3. Sono 77 i cittadini presenti in provincia di Lecce attualmente Covid positivi. Il report evidenzia inoltre i Comuni della provincia senza contagi dall’inizio della pandemia e il numero di cittadini che hanno contratto l’infezione all’estero (tabella 3).
Tra il 23 luglio e il 6 agosto sono stati 65mila i moduli di autosegnalazione inviati al Dipartimento di Prevenzione della ASL Lecce (dall’Italia e dall’estero) su un totale di 120mila moduli pervenuti dall’inizio della pandemia.

Tamponi obbligatori per chi rientra da Croazia, Grecia, Malta e Spagna
Al fine di dare attuazione all’ordinanza del Presidente della Regione Puglia n. 335 dell’11/08/2020 e alle successive disposizioni applicative, nonché all’ordinanza del Ministero della Salute del 12/08/2020, tutti i cittadini che arrivano in Puglia da Croazia, Grecia, Malta e Spagna e che soggiornano nella provincia di Lecce verranno sottoposti a tampone. I soggetti interessati devono scaricare il modulo di autosegnalazione dal sito della Regione Puglia: https://www.sanita.puglia.it/autosegnalazione-coronavirus
Devono compilarlo, stamparlo e per poter effettuare il test SARS-CoV-2 (tampone) devono presentarsi con il modulo, non prima delle 72 ore dall’arrivo in Puglia, in una di queste due postazioni: Cittadella della salute - Lecce, ingresso Via Miglietta 5, Ospedale Panico di Tricase, ingresso Via Giovanni XXIII
Le postazioni sono aperte a partire da domani sabato 15 agosto, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20. Il tampone verrà eseguito dagli operatori sanitari senza che l’interessato scenda dall’autovettura. Dall’arrivo in Puglia fino all’esito del tampone le norme prevedono l’isolamento fiduciario presso il proprio domicilio. Se l’esito sarà negativo non sarà più obbligatorio l’isolamento, salvo diversi provvedimenti del Dipartimento di Prevenzione.

Sabato, 15 Agosto, 2020 - 00:07