Un lavoro gioiosamente serio per festeggiare il carnevale nonostante tutto

Parlare di maschere, mascherine e affini in questo periodo induce ad interpretazioni per niente piacevoli. Poco meno di un anno fa il termine “maschera” si associava a volti buffi, scherzi, coriandoli, sfilate, colore. Oggi si pensa subito ad un rettangolo di stoffa o ad una specie di bustina in verticale che copre naso e bocca, si pensa ad una difesa o ad un pericolo.
L’Associazione “BARRIERE AL VENTO” in collaborazione con il Centro diurno riabilitativo “LA BUSSOLA”, il Centro diurno per le Demenze e l’Alzheimer “SANTA RITA” e la Casa per la Vita “L’AQUILONE” tradizionalmente accolgono la fine del Carnevale con un party aperto alla comunità. Ore spensierate, allegria contagiosa, condivisione, conoscenza. Ogni anno un diverso tema sul quale organizzare l’evento. Partendo dagli scacchi con la partita a personaggi viventi, passando dall’interpretazione coreografata dei famosi brani tratti dal film “Mary Poppins”, fino alle coreografie sui temi portanti del musical “Cats”.
L’attuale situazione pandemica ha portato a drastici cambiamenti nelle condizioni di vita? Vietati gli eventi che implicano raggruppamenti e vicinanza? Non perdiamoci d’animo e ricorriamo alla capacità adattiva dell’uomo. Dunque anche quest’anno, forti dello spirito di adattamento innato, gli ospiti e gli operatori dei centri rendono ugualmente partecipe la comunità ai festeggiamenti del Martedì Grasso, ma lo fanno tramite un video che vi invitiamo a guardare sulle pagine facebook “Centri diurni Aquilone Bussola” e “Centro diurno per le Demenze e l’Alzheimer Santa Rita”. Sulle note del brano “Another day of sun”, tratto dal musical “La La Land”, vi invitano ad accogliere i giorni di sole che verranno attraverso una coreografia raggiante, corale. Un lavoro impegnativo, intenso come intense sono le emozioni che si provano durante una esperienza di questo tipo: i passi da ideare, da imparare, da mettere insieme, da provare e riprovare. In conclusione un lavoro gioiosamente serio che ragazzi, signori ed operatori vi regalano per alleviare, anche solo per poco tempo, la faticosa traversata di questo tempo.

Martedì, 16 Febbraio, 2021 - 00:08

Galleria