“L’autore presenta l’autore”, Eugenio Imbriani con “F come folklore” e Sondra Dall’Oco e Luca Ruggio

Giovedì 10 novembre alle ore 17:00, nella Sala riunioni della Scuola elementare “M. Montinari” a cura dell’Università Popolare “Aldo Vallone”

Oggi giovedì 10 novembre alle ore 17:00, nella Sala riunioni della Scuola elementare “M. Montinari”, l’Università Popolare “Aldo Vallone” presenta una nuova sezione della propria programmazione dal titolo “L’autore presenta l’autore”, curata dal Direttore del Museo Civico “Pietro Cavoti”, prof. Salvatore Luperto.
L’incontro odierno vedrà protagonisti Eugenio Imbriani con il suo libro “F come folklore” e Sondra Dall’Oco e Luca Ruggio, curatori degli Atti del Convegno Internazionale di Studi “Antonio Galateo dalla Iapigia all’Europa”.
Introdurrà i lavori la Presidente prof.ssa Beatrice Stasi. Il ciclo che inaugureremo nella giornata odierna si propone di dare voce agli autori per raccontare le forme variegate delle diverse esperienze di scrittura, da quella saggistica e scientifica a quella narrativa o poetica, stimolati anche dalle domande del pubblico, incentivando così il piacere della lettura. Eugenio Imbriani è professore associato di Antropologia cultura e Storia delle tradizioni popolari presso l’Università del Salento: con il suo ultimo libro ha inteso, attraverso un percorso storico lungo le vicende italiane dall’Unità all’avvento della società dei consumi e della comunicazione di massa, “fornire elementi che aiutino la comprensione di quei fenomeni sociali riassunti nella parola folklore, pure con l’avvertenza che essa nasconde un fondo forse ineliminabile di ambiguità, derivante dal fatto che l’oggetto, la materia che vorrebbe individuare è mobile, cambia, si modifica nel tempo, perché appartiene alla storia e alla vita degli uomini.” Sandra Dall’Oco, ricercatrice dell’Università del Salento, come responsabile scientifico del Progetto CUIS 2015 Celebrazioni per il V centenario della morte di Antonio Galateo (1517 -2017) e Assessora alla Cultura del Comune di Galatone (2015-2017) ha fatto parte del Comitato organizzatore del Convegno di studi Antonio Galateo dalla Iapigia all’Europa, del cui volume degli Atti è curatrice insieme a Luca Ruggio, anch’egli ricercatore nella stessa Università del Salento. I due curatori ci illustreranno gli Atti del Convegno Internazionale di studi (Galatone-Nardò-Gallipoli-Lecce, 15-18 novembre 2017) promosso per celebrare una delle figure più eminenti dell’Umanesimo meridionale: il medico, filosofo e letterato salentino Antonio De Ferrariis detto Il Galateo, vissuto tra la metà del ‘400 e gli inizi del ‘500.

Giovedì, 10 Novembre, 2022 - 00:07