"Torna a sorridere" la "Lampada senza luce"

La "Pupa", come la chiamano i galatinesi, è stata sempre una spina nel fianco per tutte le amministrazioni comunali di Galatina. Tutte quelle che si sono succedute negli ultimi vent'anni hanno dovuto confrontarsi con i malfunzionamenti degli impianti idraulico ed elettrico, con i necessari restauri della statua in bronzo, con i vandali e con i fantasiosi tecnici che vi hanno messo mano. Il vero nome della preziosa scultura di Gaetano Martinez è quello di "Lampada senza luce" ed è la riproduzione in bronzo di un'opera esposta alla Biennale di Venezia del 1928.
"In questi giorni -fa sapere il Sindaco, Fabio Vergine- sono stati fatti dei lavori di ripristino dal punto di vista idrico ed elettrico, che hanno consentito a quello che è il biglietto da visita della nostra Città di tornare a funzionare correttamente".
"Nei prossimi giorni -assicura- interverremo anche sullo stato delle aiuole che circondano la fontana. A piccoli passi, con la giusta programmazione, effettueremo ogni singolo intervento utile a ridare bellezza a Galatina. Intanto, continuiamo a goderci la Lampada senza Luce, che finalmente torna a sorridere".
©Riproduzione Riservata

Domenica, 7 Agosto, 2022 - 19:04