"Siete la cosa più bella e più preziosa della nostra città!"

La lettera dell'assessore alla pubblica istruzione e del Sindaco di Galatina agli studenti

Ciao ragazzi, per augurarvi buon anno scolastico abbiamo osato scomodare le parole di don Tonino Bello che è stato, nella sua vita, un uomo libero, un uomo scomodo e un uomo di pace allo stesso tempo. Vogliamo che viviate questo nuovo anno con tutta la gioia e la grinta di cui sarete capaci, certi che, finalmente, questo sarà un anno normale, un anno di rinascita. Siete la cosa più bella e più preziosa della nostra città!
Ne siamo convinti tutti, senza distinzione di colore o di ruolo!
Chiunque avesse vinto le elezioni lo scorso giugno vi farebbe lo stesso augurio con lo stesso identico entusiasmo. Vi promettiamo che ce la metteremo tutta per essere alla vostra altezza e per essere il più possibile simili a voi: entusiasti, grintosi, vivi. Sappiamo bene che leggendo le notizie che vengono dal mondo vi domandate ogni giorno del perché noi adulti, a volte, compiamo scelte assurde come la guerra o del perché provochiamo carestie, discriminazioni o crisi economiche. Probabilmente perché ci dimentichiamo di come eravamo alla vostra età. Ma voi siete migliori di noi, dovete esserlo: perché, per esempio, per voi il sangue di un soldato russo o di un giovane ucraino non è differente. Perché fosse per voi la guerra non esisterebbe e probabilmente vi farà anche ridere ascoltare le questioni di principio che sciorinano impettiti i nostri politici. Così il miglior augurio che possiamo farvi è di essere rivoluzionari, di essere capaci di cambiare il mondo attraverso i vostri occhi nuovi, freschi, proiettati sul futuro. Noi saremo accanto a voi e faremo di tutto per comprendere ciò che vorrete dirci. E saremo accanto anche agli insegnanti, a tutto il personale scolastico che è pronto ad accogliervi e a sostenere la vostra crescita come cittadini e come studenti. Insieme potremo sognare in un futuro migliore, proprio quello che meritate. Chiudiamo con l’invito di don Tonino: “Coltivate gli interessi della pace, della giustizia, della solidarietà, della salvaguardia dell’ambiente. Il mondo ha bisogno di giovani critici. Diventate voi la coscienza critica del mondo. Diventate sovversivi.”
Camilla Palombini e Fabio Vergine


Martedì, 13 Settembre, 2022 - 00:08