"San Vitu Rock" di Fausto Romano in anteprima al Festival del Cinema Europeo

La proiezione il 15 novembre 2022 presso il Cinema Massimo di Lecce

"San Vitu Rock", il nuovo cortometraggio del regista salentino Fausto Romano, prodotto da Apulia Film Commission, con la produzione esecutiva di Oz Film, verrà proiettato in anteprima al Festival del Cinema Europeo il 15 novembre 2022 presso il Cinema Massimo di Lecce.
La storia è ambientata negli anni ’50 del novecento, nella chiesetta di san Vito, a Calimera, dov’è custodita una sacra roccia forata. La pietra, antichissima, vanta poteri taumaturgici e sono state migliaia le donne che l’hanno attraversata nei secoli, infilandosi nello stretto buco per chiedere alla roccia la fertilità.
Secondo la leggenda nessuno è mai rimasto incastrato nella roccia, ma nel film di Romano, l’affascinante Maddalena, interpretata da Nicole Petrelli, ne rimane prigioniera in una notte di pioggia. Il custode muto, Vito, interpretato dallo stesso Romano, cercherà in tutti i modi di liberarla.
Ci riuscirà? “Ho cercato di raccontare un rito attraverso un altro rito: il cinema – dice l’autore – da sempre affascinato da tutto quel che lega l’uomo col divino e, nello stesso tempo, col terreno, con l’alto e col basso. Un percorso artistico e antropologico che ho intrapreso già col mio primo cortometraggio “Cratta” (vincitore del Premio Fellini e Premio Dino De Laurentiis).
La fotografia del film è firmata da Nicola Pertino, la scenografia da Gianfranco Protopapa e i costumi dalla leccese Lilian Indraccolo. Dopo l’anteprima leccese, il film sarà distribuito nei più importanti festival nazionali e internazionali, facendo conoscere al mondo una storia dal sapore antico, magico che parla di un Salento misterioso e ancora sconosciuto.

Lunedì, 14 Novembre, 2022 - 18:36