“Lo Schiaffo di Poseidone. Conoscere e prevenire i maremoti”

A Torre Squillace la presentazione del libro di Paolo Sansò

Si terrà venerdì 18 settembre 2020, presso Torre Squillace a Nardò, la presentazione del libro “Lo schiaffo di Poseidone. Conoscere e prevenire i maremoti” di Paolo Sansò, professore associato di Geografia fisica e Geomorfologia presso l’Università del Salento e geologo. L’evento prevederà anche un’escursione a piedi sui luoghi del maremoto con lo stesso autore del libro.
“Lo Schiaffo di Poseidone. Conoscere e prevenire i maremoti”, è il secondo volume, “In Viaggio verso la Montagna che non c’è più” del professore Franco Marco Elter e della dottoressa Barbara Corsi lo ha preceduto nella pubblicazione lo scorso 28 febbraio 2020, della collana PensieroGeo diretta dal geologo Stefano Margiotta per la Primiceri Editore e voluta per avvicinare alle Scienze della Terra un pubblico vasto nella convinzione che solo la conoscenza del bene Terra ne possa permettere la salvaguardia ed il corretto abitare. Come spiega nella prefazione il professore Giuseppe Mastronuzzi, direttore del Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali dell’Università degli studi di Bari, le pagine di questo agile volume, arricchite da figure e disegni, permettono di accedere, senza sentirsi ostacolati da un approccio troppo scientifico e tecnico, alla conoscenza di un argomento complesso per molti aspetti ancora nuovo per la scienza, tanto tristemente attuale al suo manifestarsi, quanto lasciato nell’oblio nel correre frenetico quotidiano. Nella lunga storia del pianeta, gli tsunami più volte hanno segnato l’evoluzione degli ambienti costieri e con ripetitività assolutamente casuale hanno colpito molte aree e altre lo saranno ma non si sa quando e come. L’oggetto di questo volume, i maremoti per l’appunto, fa partedifatti di quei fenomeni naturali chesono generati da eventi imprevedibili sia rispetto al momento sia al luogo sia all’energia e l’unico modo per poterli affrontare è conoscere i caratteri e le potenzialità distruttive rispetto ad eventi avvenuti in passato e, in funzione di questi, gestire con oculatezza le aree costiere. Per il presidente dell’Ordine dei geologi della Puglia - Salvatore Valletta, presente all’evento di presentazione, è “di estrema importanza la divulgazione al vasto pubblico delle Scienze della Terra ed è quindi importante che si sviluppi una letteratura in argomento, come il volume del professore Sansò, che contribuisca in modo efficace a questo compito. In una regione ad ampio sviluppo costiero come la Puglia la conoscenza di alcuni fenomeni, come quello legato aglitsunami, contribuisce alla formazione di base del cittadino oggi chiamato a difendersi in modo resiliente alle tante criticità legate al mancato rispetto della naturale evoluzione del territorio. Oggi sono sempre più necessarie le competenze tecniche nella pubblica amministrazione, interventi appropriati, corretta pianificazione e cultura dei rischi naturali al fine di una efficace difesa e autodifesa da alcuni eventi naturali che impattano su un territorio sempre più fragile per azioni antropiche poco rispettose dell’ambiente”.

Giovedì, 17 Settembre, 2020 - 00:02