Antonio Antonaci appoggerà Fabio Vergine

Con un video pubblicato su facebook, Antonio Antonaci, intorno alle ore 21, ha annunciato che al ballottaggio appoggerà Fabio Vergine.
Per accedere al video cliccare qui.

Di seguito la trascrizione dell'audio: "-LETTERA APERTA ALLA CITTADINANZA- CARE CITTADINE E CARI CITTADINI, BEN RITROVATI. SONO ANDATO SUL VOCABOLARIO PER TROVARE IL SIGNIFICATO DI “COERENZA”: COERENZA: “COSTANZA LOGICA O AFFETTIVA NEL PENSIERO E NELLE AZIONI.” CIOE’ CONTINUARE AD AGIRE SEGUENDO IL PENSIERO CHE SI E’SEMPRE ESPRESSO ANCHE AFFETTIVAMENTE E CIOE’ NON SOLO CON LA MENTE, MA ANCHE CON IL CUORE. DETTO QUESTO, VI INVITO A DELLE PICCOLE RIFLESSIONI. IO HO OFFERTO TUTTO ME STESSO ALLA CITTA’ PROPONENDOMI A VOI COME UN SINDACO ASSOLUTAMENTE DIVERSO ED ALTERATIVO AGLI ALTRI TRE. SONO STATO FAUTORE ED HO PORTATO AVANTI, CON LA MIA COALIZIONE, UNA POLITICA NUOVA CHE E’ STATA APPREZZATA PRATICAMENTE DA TUTTI, SOPRATTUTTO PER SCHIETTEZZA E ONESTA’ D’INTENTI INOLTRE, HO PRESENTATO UN PROGRAMMA IN CUI IL PUNTO PIU’ IMPORTANTE E’ LA SALVAGUARDIA E LA TUTELA DELL’OSPEDALE, QUALE SERVIZIO DI PRIMARIA IMPORTANZA PER LA NOSTRA COMUNITA’. IL 12 GIUGNO, L’ELETTORATO GALATINESE, PERO’, HA DECISO CHE NON SARO’ IO IL NUOVO SINDACO. L’ELETTORATO GALATINESE HA MANDATO AL BALLOTTAGGIO VERGINE E AMANTE. ED E’ FRA QUESTI DUE CHE DEVE ESSERE SCELTO IL NUOVO SINDACO LA SCELTA COSI’ COME L’AVETE FATTA VOI LA PRIMA VOLTA, COSI’ LA DOVRETE FARE VOI LA SECONDA. PER QUESTO HO RITENUTO GIUSTO, ALL’INIZIO, DI LASCIARE LIBERA L’INTENZIONE DI VOTO E NON DARE ALCUNA INDICAZIONE. PERO’, MI DISCOSTO DALLE ESTERNAZIONI AUTOREFERENZIALI ED A VOLTE OFFENSIVE DI QUALCHE CANDIDATO CONSIGLIERE DELLA MIA COALIZIONE. QUASI 1700 CITTADINE E CITTADINI CHE HANNO VOTATO PER ME, MA NON SOLO LORO, ANCHE TANTA GENTE CHE CONFIDA IN ME E MI VUOLE VERAMENTE BENE MI CHIEDE INSISTENTEMENTE DI NON ABBANDONARE IL CAMPO E DI NON ABBANDONARLA. IERI E’ SUCCESSA UNA COSA INCREDIBILE, SONO STATO AL CAMPO SCUOLA CHE FREQUENTA MIA FIGLIA PER RIPRENDERLA E RIPORTARLA A CASA. TUTTI I BAMBINI CHE ERANO LI’ PRESENTI, QUANDO MI HANNO VISTO MI HANNO FATTO L’APPLAUSO. NON POSSO, IN COSCIENZA, NON RIFLETTERE SU EVENTI DI QUESTO GENERE E NON PORMI DELLE DOMANDE. NEI GIORNI SCORSI, SONO STATO CONTATTATO DA ENTRAMBE LE PARTI ANCHE PER FARE DEGLI ACCORDI CHE SAREBBERO STATI VANTAGGIOSI PER LA MIA PERSONA, MA NON HO ACCETTATO. MA POI PIÙ VOLTE, PUBBLICAMENTE, NON IN RIUNIONI SEGRETE E NASCOSTE, MA PUBBLICAMENTE, FABIO VERGINE HA ANNUNCIATO CHE SE VERRA’ ELETTO AFFIDERÀ A ME IL COMPITO DI COSTITUIRE UNA COMMISSIONE CHE AVRA’ COME UNICO SCOPO SALVARE IL NOSTRO OSPEDALE. HO RIFLETTUTO SU QUESTO MOLTO, MOLTO INTENSAMENTE. GIORNO E NOTTE. DAGLI ORGANI DI STAMPA ABBIAMO POI APPRESO DI UN’ACCORDO TRA AMANTE, ANTONICA e M5S. UNO DEI SOLITI GIOCHI DI POTERE DESTINATI AD UNA SPARTIZIONE FUTURA ED IN CUI SI CONSENTE A CHI E’ STATA LICENZIATA DAL POPOLO DALLA PORTA PRINCIPALE DI RIENTRARE DALLA FINESTRA. TRA L’ALTRO, ANTONICA PRIMA NEGA LASCIANDO LIBERTA’ DI VOTO, POI, DOPO QUALCHE ORA, PD E M5S CONFERMANO IL SOSTEGNO AL SINDACO USCENTE, VOTATO, VOGLIO RICORDARLO, DA 3 CITTADINI SU 10 E CON SOLO LO 0.03% DI VOTI PRESI IN PIU’ RISPETTO ALLE SUE LISTE. A PROPOSITO DI COERENZA, NEL GIRO DI POCHE ORE DALLA LIBERTA’ DI VOTO SI PASSA ALL’APPOGGIO. NON VA BENE, QUESTA E’ UNA ROBA DA VECCHIA, VECCHISSIMA POLITICA, TIPICA DELLA PEGGIORE PRIMA REPUBLICA E DELLA PEGGIORE ULTIMA REPUBBLICA DOVE GLI IDEALI E I PRINCIPI, I MOVIMENTI ED I PARTITI SONO DIVENTATI CONTENITORI VUOTI ALLA MERCE’ DI POTERI PERSONALISSIMI. I SOSTENITORI DEI 5 STELLE CHE HANNO CREDUTO NELLA DIVERSITA’ ED I COMPAGNI DEL PD CHE HANNO CREDUTO NELLA CONTINUITA’ DI IDEALI E PRINCIPI SI TROVANO ORA IN UNA SITUAZIONE DI TOTALE SCONFORTO E ABBANDONO. SI LEGGE SEMPRE SULLA STAMPA CHE COME RISULTATO DI QUESTO ACCORDO, SAREBBE PRONTO MARANGI A FARE IL VICESINDACO. MARANGI E’ UN UOMO DI DESTRA. COSI’ COME AMANTE PROVIENE DALLA DESTRA, PERTANTO NON SI VENGA A DIRE AL POPOLO CHE LA LORO COALIZIONE E’ DI CENTROSINISTRA, PERCHE’ E’ UNA MISTIFICAZIONE; E NESSUNO PENSI CHE SE VOTA AMANTE VOTA PER IL CENTRO SINISTRA. IO NON LO POSSO ACCETTARE, NOI NON LO POSSIAMO ACCETTARE. NON POSSIAMO PERMETTERE CHE, PER MANOVRE DI PALAZZO, INTRALLAZZI VARI E PER INTERVENTI DI POLITICI ESTERNI AI QUALI INTERESSANO SOLO I NOSTRI VOTI ALLE REGIONALI ED ALLE POLITICHE, GOVERNI CHI E’ STATO BOCCIATO DALL’ELETTORATO. IN UNA DEMOCRAZIA NORMALE CHI VINCE GOVERNA E CHI PERDE DEVE STARE ALL’OPPOSIZIONE. TROPPE VOLTE SI SONO VISTE NEFANDEZZE DEL GENERE E DIREI CHE BASTA. I CITTADINI MERITANO RISPETTO ED ESIGONO SERIETA’ DAI POLITICI. SONO MOLTO PREOCCUPATO CHE LA CITTÀ VENGA MANTENUTA E RICONSEGNATA NELLE MANI DI CHI NON HA MOSSO UN DITO A FAVORE DEL NOSTRO OSPEDALE, IL CHE SIGNIFICA CHE IL DESTINO DELL’OSPEDALE STESSO SARA’ INESORABILMENTE SEGNATO. SIA AMANTE CHE ANTONICA IN CAMPAGNA ELETTORALE EVITAVANO DELIBERATAMENTE DI PARLARE DELL’OSPEDALE, MA POI VI ERANO COSTRETTI POICHE’ VERGINE E IL SOTTOSCRITTO NE INTRODUCEVANO L’ARGOMENTO. RIFLETTETE! PER LA COERENZA CHE MI CONTRADDISTINGUE, AVENDO IO A CUORE PIU’ DI OGNI ALTRA COSA LA SALVEZZA DELL’OSPEDALE, QUALE BENE INDISPENSABILE PER LA NOSTRA SALUTE, QUELLA DEI NOSTRI FIGLI E DEI NOSTRI GENITORI, DECIDO DI ACCETTARE LA PROPOSTA DI FABIO VERGINE, AVENDO ANCHE PREVENTIVAMENTE AVUTO LA CODIVISIONE DA PARTE DELLE LISTE A ME RIMASTE FEDELI E DI BUONA PARTE DEI CANDIDATI DELLA LISTA GALATINA ALTRA. E LO FACCIAMO ANCHE PERCHE’ MIGLIAIA DI CITTADINI CE LO CHIEDONO ED ANCHE IN VIRTU’ DEL MIO ESSERE MEDICO E NON POSSIAMO ASSOLUTAMENTE DELUDERLI. E ME LO CHIEDONO ANCHE TANTI MIEI COLLEGHI CHE HANNO RISCHIATO LA VITA DURANTE LA PANDEMIA PER CURARE GLI ALTRI ED HANNO ORA BISOGNO DI UNA PERSONA CHE SIA VALIDO DIFENSORE DELLA LORO PROFESSIONALITA’ E DIGNITA’. LA COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE SULLA SANITA’ E LA TUTELA DELL’OSPEDALE DOVRA’ ESSERE TRASVERSALE ED ESPRESSIONE DI TUTTI I GRUPPI PRESENTI IN CONSIGLIO, CHE NE CONDIVIDERANNO LO SPIRITO . IO INFATTI RIMARRÒ NELLA MINORANZA CHE È IL LUOGO DOVE I CITTADINI MI VEDONO E IN FORMA ASSOLUTAMENTE INDIPENDENTE SARÒ OPPOSIZIONE. MA PER L’OSPEDALE È NECESSARIO UNIRE GLI SFORZI E LAVORARE TUTTI INSIEME SENZA STECCATI E SENZA DISTINGUO; ESCLUSIVAMENTE CON LA BUONA VOLONTÀ E LE MIGLIORI INTENZIONI. NON POSSO TIRARMI INDIETRO E COME HO SEMPRE FATTO NELLA MIA VITA NON MI TIRO INDIETRO IL 26 GIUGNO VOTIAMO PER FABIO VERGINE E CIÒ MI CONSETIRA’ DI ENTRARE IN CONSIGLIO COMUNALE E DI FARE QUALSIASI SFORZO PER SALVARE L’OSPEDALE. GRAZIE ANTONIO ANTONACI"

Mercoledì, 22 Giugno, 2022 - 21:50