Medaglia al valore aeronautico a due istruttori piloti della scuola di volo di Galatina

Il Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, ha consegnato personalmente le medaglie di bronzo al valore aeronautico al maggiore Oronzo Sergio Tarantini e al maggiore Simone Perricci, due piloti istruttori del 61° Stormo, la scuola di volo internazionale con sede a Galatina. Il conferimento delle onorificenze è avvenuto martedì 30 marzo presso lo Stato Maggiore Aeronautica, nel corso delle celebrazioni per il 98° anniversario della costituzione dell’Arma Azzurra.
La “Medaglia al Valore Aeronautico” è concessa con Decreto del Presidente della Repubblica su proposta del Ministro della Difesa, e premia atti di singolare coraggio e perizia compiuti a bordo di aeromobili in volo. Gli accadimenti per i quali i due prestigiosi riconoscimenti sono stati tributati risalgono allo scorso anno e si riferiscono a due “inconvenienti di volo”, distinti fra loro nel tempo e nello spazio ma accomunati dal fatto che inconsueti fattori tecnici e ambientali si sono combinati in maniera del tutto casuale, esponendo gli equipaggi a condizioni incredibilmente critiche che hanno richiesto azioni immediate e risolutorie per garantire la sicurezza del personale e degli assetti coinvolti, nonché l’incolumità della popolazione locale.
Si è trattato di circostanze che hanno fatto emergere, nella loro pienezza, la professionalità e la maestria dei piloti della scuola di volo salentina che quest’anno si appresta a compiere ben 75 anni di attività. Intervenendo sui comandi di volo in maniera fulminea, con risolutezza e ardimento, non curanti dell’esporre a rischio finanche la propria vita, forti di un bagaglio di conoscenze, esperienze e valori di straordinaria caratura, i due istruttori sono così riusciti a scongiurare il deteriorarsi della situazione emergenziale. Gesta eroiche di piloti che addestrano altri piloti, a dimostrazione del livello professionale del personale del 61° Stormo e a garanzia dell’elevatissimo profilo dei piloti dell’Aeronautica Militare italiana. Forse è proprio per questo che sempre più partner internazionali auspicano di poter entrare a far parte del nostro sistema addestrativo, un sistema in continua evoluzione che continuerà a investire sul territorio salentino per consolidare il proprio posizionamento internazionale.
Il colonnello pilota Filippo Nannelli, Comandante del 61° Stormo, si è dichiarato “orgoglioso di avere tra le fila dei nostri istruttori, professionisti del calibro dei maggiori Tarantini e Perricci, due validissimi ed esperti piloti, ma soprattutto due uomini valorosi e leali. La loro capacità di mantenere equilibrio e controllo di sé, anche in frangenti altamente critici, è frutto di impegno, dedizione e continuo addestramento. Volare è la nostra passione e la nostra professione, ma è soprattutto un servizio per il Paese: ogni giorno operiamo nella consapevolezza dei rischi correlati al nostro agire ma assolutamente preparati a gestire situazioni complesse, come quelle occorse ai due aviatori, sicuri dei nostri mezzi e pienamente coscienti delle nostre responsabilità. Ricerchiamo in ogni nostra attività la massima sicurezza. Ed è per questo che una porzione importante dei corsi di pilotaggio che il 61° Stormo eroga a favore dei frequentatori piloti italiani e stranieri, è dedicata a come confrontarsi con la componente ‘rischio’ e a come affrontare ogni tipologia di emergenza in volo. Oltre allo studio teorico e alla pratica effettuata sui sofisticati sistemi di simulazione in dotazione, la perfetta gestione di eventi reali rappresenta, ai fini dell’apprendimento delle abilità necessarie per il volo, ancor di più esempio per i giovani aviatori e lustro per questa Scuola che mi onoro di comandare.”

Giovedì, 1 Aprile, 2021 - 00:06

Galleria