Sono 23816 gli elettori galatinesi per il Consiglio Regionale, 21781 per il referendum

Alle ore 23 di domenica aveva votato per il referendum il 42,19% degli elettori galatinesi. Nove cittadini di Galatina (all'interno i nomi) aspirano ad un seggio in via Gentile 52 a Bari. Scarica il fac-simile della scheda

Sono 23816 (12468 donne e 11348 uomini) i galatinesi aventi diritto al voto per l’elezione del Presidente e del Consiglio della Regione Puglia. Per il referendum costituzionale, invece, potranno esprimersi 21781 (11540 donne e 10241 uomini) cittadini di Galatina. Le operazioni di voto si svolgeranno, nelle 28 sezioni galatinesi, domenica 20 dalle ore 7 alle ore 23 e lunedì 21 dalle 7 alle 15.
Il quesito referendario stampato sulla scheda è: "Approvate il testo della legge costituzionale concernente «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.240 del 12 ottobre 2019?"
Per la validità del referendum costituzionale confermativo, a differenza che per il referendum abrogativo, non è previsto dalla legge un quorum di validità; non si richiede, cioè, che alla votazione partecipi la maggioranza degli aventi diritto al voto e l'esito referendario è comunque valido indipendentemente dalla percentuale di partecipazione degli elettori.
La legge pugliese prevede che per eleggere il Presidente ed il Consiglio regionale si possa: votare a favore solo di una lista tracciando un segno sul contrassegno; in tal caso il voto si intende espresso anche a favore del/la candidato/a candidata presidente della Giunta regionale a essa collegato/a; votare solo per un/a candidato/a alla carica di presidente della Giunta regionale, tracciando un segno sul relativo rettangolo; votare per un/a candidato/a alla carica di presidente della Giunta regionale, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una delle liste a esso collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste; votare disgiuntamente per un/a candidato/a alla carica di presidente della Giunta regionale, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una delle altre liste a esso non collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste.
Si possono esprimere, nelle apposite righe della scheda, uno o due voti di preferenza (doppia preferenza di genere) per i/le candidati/e a consigliere regionale, scrivendo il cognome (o il cognome e nome) del/la candidato/a o dei due candidati compresi nella stessa lista. Nel caso di espressione di due preferenze, esse devono riguardare candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l'annullamento della seconda preferenza.
Chi avesse smarrito o esaurito la tessera elettorale potrà rivolgersi presso l'ufficio elettorale, in via Umberto I, per tutta la durata delle operazioni di voto, e quindi dalle ore 7 alle ore 23 di domenica 20 settembre e dalle ore 7 alle ore 15 di lunedì 21 settembre.

Elezioni regionali, nove galatinesi al via

(I dati sono forniti dall'Ufficio Elettorale del Comune di Galatina)

Domenica 20 Settembre 2020
Alle ore 23 aveva votato per il Referendum il 42,19% degli elettori galatinesi
Alle ore 23 aveva votato per le elezioni regionali il 38,55% degli elettori galatinesi

A seguito delle numerose richieste giunte in tal senso alle prefetture pugliesi, l'Ufficio regionale precisa che le matite non dovranno essere sanificate ad ogni voto nei seggi ordinari, ma solo in quelli Covid - ospedalieri/domicilio. Si ricorda tuttavia l'obbligo della disinfezione delle mani prima e dopo della votazione per ogni elettore/elettirce, insieme all'obbligo di mascherina e di distanziamento sociale.

Domenica, 20 Settembre, 2020 - 00:07

Galleria