Pasticciotto Day. "Un'occasione da cogliere per #ilpasticciottodiGalatina"

L’amico Pierantonio De Matteis, Consigliere Comunale, è intervenuto in maniera abbastanza critica a proposito del “PASTICCIOTTO DAY”, iniziativa che promuove il consumo del dolce più conosciuto del Salento e che, al secondo anno di vita, vanta una significativa eco mediatica. La sua è una posizione che può trovare consensi ma che non condivido.
L’iniziativa ha valenza commerciale, incentiva l’acquisto del dolce offerto ad un prezzo scontato di 0,60 centesimi e funge da traino al settore delle pasticcerie salentine che, comunque, nella settimana della proposta aumentano le proprie vendite. E’ giusto spostare l’attenzione proprio sul valore identitario locale del dolce ma a mio parere questo non è intaccato dall’iniziativa.
Alcune attività cittadine, tra laboratori di pasticceria e semplici bar hanno aderito al “PASTICCIOTTO DAY” ed ognuna di esse ha una precisa riconoscibilità per tradizione e per servizio alla clientela. Difendo e sostengo tutte le attività che lo hanno fatto, come allo stesso tempo, rispetto la scelta di chi ha declinato l’invito.
Non possiamo contestare a nessuno la qualità del prodotto solo perché il prezzo è ridotto e neppure fare dei confronti tra professionisti del settore. Noi offriamo una storia, la tradizione che si è consolidata in generazioni di maestri pasticceri che hanno generato un dolce unico per tipicità. Un dolce riconoscibile nella sua forma, nel colore, nella sua consistenza, nel suo profumo.
Che a Stoccolma o in ogni angolo del mondo facciano un pasticciotto simile e buono va benissimo, solo non è il nostro. Auspico quindi un sempre maggiore successo della manifestazione, perché accentuerà i riflettori sul dolce e, di conseguenza, avrà un diretto beneficio sul valore identitario di GALATINA CITTA’ DEL PASTICCIOTTO ®. All’interno di una cassa mediatica nazionale sarà molto più agevole far riconoscere le nostra tradizione e il nostro prodotto. Le posizioni di principio devono fare i conti con la realtà che si muove intorno a noi.
Gli scacchi insegnano che l’arrocco è una mossa difensiva e la nostra partita comincia ora, dopo che per decenni del nostro pasticciotto si è sentito solo blaterare. L’invito è quindi quello di volare alto, condizionando a nostro favore le situazioni e facendo in modo che il primo di giugno di ogni anno si venga a comprare #ilpasticciottodiGalatina.
Nico Mauro
Assessore alle Attività Produttive e Turismo

Pasticciotto Day, "il non-senso di una iniziativa puramente commerciale"

Lunedì, 31 Maggio, 2021 - 10:27