Fondi ministeriali per l'acquisto di libri per la biblioteca comunale. "Nessuna libreria di Galatina ha risposto all'avviso"

Per il secondo anno consecutivo la Città di Galatina ottiene un finanziamento di 9.204 euro da parte del Ministero della Cultura destinato al sostegno del libro e della filiera dell’editoria. Soddisfatti e felici per l’ulteriore finanziamento che arricchisce la nostra Biblioteca comunale di altri volumi al servizio della comunità, mi ritrovo tuttavia a smentire notizie infondate e tendenziose che non corrispondono alla verità dei fatti. Ed è tutto indicato nella determina a contrarre, pubblicata sull’albo pretorio e che la consigliera Carrozzini, nel ruolo istituzionale che riveste, non avrebbe difficoltà nel reperire e leggere.
Come successo per il primo finanziamento e per garantire la maggiore trasparenza, la Città di Galatina, in particolare l’ufficio cultura – polo bibliomuseale, pubblicava un avviso esplorativo atto a reperire tutte le manifestazioni di interesse da parte di librerie che si rendono disponibili alla vendita di volumi che l’Ente potrebbe acquistare tramite il finanziamento ministeriale ottenuto.
All’avviso partecipano n. 4 librerie della Provincia di Lecce e con rammarico e dispiacere abbiamo verificato che tra queste non compariva alcuna di Galatina, come invece accaduto nell’avviso precedente, relativo al primo finanziamento.
Qualsiasi altra manifestazione di interesse inviata tramite pec, prima della pubblicazione dell’avviso, non può essere tenuta in debita considerazione in virtù della pubblicazione dell’avviso esplorativo come nel caso in questione, proprio al fine di garantire la parità di trattamento e, quindi, anche la trasparenza tra gli operatori commerciali.
Non capisco la sterile polemica se non esclusivamente per sollevare inutili critiche senza fondamento. È legittimo da parte del cittadino e di un consigliere comunale chiedere informazioni o delucidazioni in merito ad una questione e siamo disponibili, sempre, ad ogni tipo di confronto, anche atti alla mano. Oggi, però, ci stiamo ormai abituando a leggere notizie senza alcun riscontro preliminare, purché si parli screditando l’operato di un’amministrazione e dei suoi uffici, oltre che la correttezza di un Sindaco. Tutte piccole incomprensioni che mi auguro in futuro si possano risolvere con un confronto costruttivo e preparato.
L’assessore al Polo BiblioMuseale
Cristina Dettù

Libri per la Biblioteca comunale. "Perché scegliere fornitori esterni a Galatina?"

Mercoledì, 5 Gennaio, 2022 - 09:46