“Diverse voci fanno dolci note”

Il Dante di Aldo Vallone, curato da Vincenzo Caputo, lunedì 19 ottobre 2020 alle ore 18:00

Quale migliore decisione, per l’inaugurazione dell’anno accademico 2020-2021 dell’UNIPOP di Galatina, se non quella di dedicare il primo incontro a colui al quale è intitolata l’Unipop stessa, ad Aldo Vallone, dantista di fama internazionale, prendendo spunto dalle celebrazioni per il 700° anniversario dalla morte del sommo poeta, già avviate con il Dantedì del 21 marzo 2020, la Giornata per l’Alighieri, istituita dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, e che si concluderanno il 21 marzo del 2021, data della citata ricorrenza?
Per documentare l’importanza delle celebrazioni in onore di Dante, ci piace riprendere una breve citazione del recente discorso del Presidente Sergio Mattarella: "È vero che figure come quella dantesca devono essere esaminate sotto la luce dell’universalità e non sotto quella, assai più consunta, dell’attualità. Ma, forse, anche oggi si avverte una grande necessità di guardare di più a Dante, al suo esempio, alla sua capacità di visione e alla sua lungimiranza, artistica e civile".
Questa necessaria attenzione alla figura di Dante ha fatto sì che maturasse nella Dirigenza dell’UNIPOP l’idea di organizzare, lunedì 19 ottobre 2020 alle ore 18:00 nel Convento delle Clarisse a Galatina, la presentazione del libro, edito nel 1917 da Edizioni Scientifiche Italiane, “Diverse voci fanno dolci note”. Il Dante di Aldo Vallone, curato da Vincenzo Caputo, che raccoglie i contributi di diversi studiosi in occasione di un Convegno di studi, organizzato dall’Università Federico II di Napoli, insieme alla Società Napoletana di Storia Patria e alla Società Nazionale di Scienze Lettere e Arti, il 16 e 17 aprile 2013, “specificatamente indirizzato verso la produzione che Vallone ha dedicato, nel corso di più di un cinquantennio, all’Alighieri.” L’incontro sarà presieduto dalla Presidente dell’UNIPOP prof.ssa Beatrice Stasi e prevede la presenza di prestigiosi esponenti del mondo accademico salentino: il prof. Carlo Alberto Augieri, docente di Critica Letteraria, Ermeneutica del Testo e Letterature comparate, il prof. Valter Leonardo Puccetti, docente di Letteratura Italiana e il prof. Giancarlo Vallone, docente di Storia delle Istituzioni Politiche. Ognuno di essi offrirà il proprio contributo, con approfondimenti riferiti agli studi critici di Aldo Vallone in una prospettiva storica che saprà valorizzare l’apporto della cultura meridionale all’esegesi dantesca. Siamo sicuri dell’interesse che il primo appuntamento susciterà, in particolare nella nostra città, che ha bisogno di veder rinnovata di continuo la memoria di chi le ha dato lustro e fama per l’impegno culturale e civile professato attraverso studi intensi e autorevoli, ancora oggi oggetto di attenzione e di meritato riconoscimento.

Sabato, 17 Ottobre, 2020 - 00:06