A Copertino il “Corteo storico Madonna della neve”

E’ stato presentato ieri, a Palazzo Adorno a Lecce, il “Corteo storico Madonna della neve”, in programma a Copertino dal 3 al 6 agosto. La manifestazione, che gode del patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce e Città di Copertino, è promossa e organizzata dal Comitato “Madonna della Neve”, insieme alla comunità della Parrocchia Sancta Maria ad Nives, grazie al parroco e presidente del Comitato don Antonio Raho e al vice parroco don Luca Grande. Ad illustrare tutti i dettagli e le numerose iniziative dei quattro giorni di festa sono intervenuti il vice presidente della Provincia di Lecce Antonio Leo, l’assessore alla Cultura del Comune di Copertino Maria Rosa Rizzo, il direttore artistico dell’evento Raffaele Strafella, il responsabile dei giochi Medievali “Palio Madonna della Neve” Cristian De Benedittis e il componente del Comitato Adriano Schito. Il Corteo Storico si svolge ormai da 45 anni, in occasione della ricorrenza della Madonna della Neve, alla quale è dedicata la Basilica Pontificia. Ogni edizione propone la solenne celebrazione Eucaristica, i giochi medievali fra i 5 Casali di Copertino e il Corteo Storico, che parte dal Castello e si snoda per le vie della città. Il programma nei dettagli prevede: 3 agosto, ore 19: celebrazione eucaristica nella Basilica Santa Maria ad Nives con la presenza dei figuranti. 4 agosto, ore 19.30: piazza Umberto I, giochi medievali “Palio Madonna della Neve”. 5 agosto, ore 19.30: dal Castello Angioino, partenza del “Corteo storico Madonna della Neve”, che percorrerà le seguenti strade: via E. Menga, via Re Galantuomo, via M.to Cosimo Mariano, via C. Battisti, via Dante, via tenente Colaci, Piazza Umberto, Colonna San Sebastiano, Piazza del popolo, via Margherita di Savoia, Piazza Castello. Il Corteo è accompagnato e animato dai tamburini del rione Cittadella, dagli sbandieratori del rione Lama di Oria, dai cavalli del circolo ippico “Le amazzoni”, dagli artisti di strada dell’associazione Tabarin con trampolieri, giocolieri, mangiafuoco, danzatrice con il fuoco, incantatore di serpenti, e dalla presenza degli hobbisti medievali. Vi sfilano oltre 150 abiti di bellissima fattura, indossati da altrettanti figuranti, alcuni dei quali sono opera del sarto Pino Cordella. Di particolare pregio è anche il gonfalone dell’artista Raffaele Del Savio che rappresenta la Madonna della Neve e che, insieme ai gonfaloni dei Casali, viene portato in corteo fra le vie della città. A seguire, in Piazza Castello, l’esibizione degli sbandieratori del rione Lama di Oria e in Piazza del Popolo, spettacoli medievali degli artisti di strada. Ospiti della serata, l’ultra maratoneta Dario Della Pace e la finalista di miss Mondo Italia 2022 Sara Pagano, nei panni del conte e della contessa. Dalle ore 21.30: sul sagrato della Chiesa madre, videomapping medievale. 6 agosto, ore 19.30: in Piazza Castello e in Piazza del Popolo, la continuazione dei festeggiamenti in onore della Madonna della Neve con spettacoli medievali eseguiti dagli artisti di strada dell’associazione Tabarin, accompagnati dai tamburini del rione Cittadella. Dalle ore 21.30: sul sagrato della Chiesa madre, videomapping medievale. Inoltre, le serate del 5 e 6 agosto, nel centro storico, saranno allietate dalla “Cena medievale itinerante”, in collaborazione con con l’Associazione commercianti centro storico e da stand enogastronomici con prodotti tipici del Salento. L’evento vuole ricordare il prodigio avvenuto a Roma presumibilmente nel 352 d.C., cioè l’apparizione della Vergine che annunciò la neve nel luogo in cui desiderava che fosse costruita una Chiesa, a seguito del quale venne costruita una Basilica che fu chiamata Santa Maria della Neve, oggi Santa Maria Maggiore, e la festa fu stabilita il 5 agosto. La Chiesa Madre di Copertino è dedicata appunto alla Madonna della Neve e il Corteo Storico, fra storia e leggenda, vuole rievocare il dono da parte del Conte di Copertino dell’epoca, di un’immagine della Madonna col Bambino che ancora oggi si venera e viene conservata incastonata nell’altare a lei dedicato. Il vice presidente della Provincia di Lecce Antonio Leo ha detto: “L’evento che presentiamo questa mattina ci riporta indietro nel tempo e nella tradizione, ormai giunta alla 45esima edizione. Dopo lo stop forzato per l’emergenza sanitaria, Copertino e la sua gente tornano a rivivere e rievocare una tradizione che è un fiore all’occhiello della città. Un sentito ringraziamento a coloro i quali hanno reso possibile tutto questo. I tanti turisti presenti nel Salento potranno gustare uno spettacolo davvero unico nel suo genere, che per diversi giorni riveste Copertino di un sapore quasi magico”. Anche l’assessore alla Cultura del Comune di Copertino Maria Rosa Rizzo ha sottolineato come “il corteo storico Madonna della Neve rappresenta per Copertino e per i suoi cittadini un evento di grosso spessore, culturale e di promozione del territorio, che segna l’apice degli eventi dell’estate copertinese. Un doveroso grazie ai tanti volontari che hanno speso tante energie nell’allestire questa 45esima edizione del Corteo, che attesta la forte e decisa volontà di proseguire una tradizione interrotta per due anni a causa del Covid”.

Martedì, 2 Agosto, 2022 - 00:05