"Le mani del medico"

Una figlia ringrazia l'oncologo ed il personale sanitario del 'Santa Caterina Novella' che hanno in cura il padre. "Cuore di fico d'india" è l'ultimo libro della poetessa galatinese e si trova già presso la Libreria Viva Athena

Sono una poetessa originaria di Galatina che vive a Parma. Ho pubblicato da poco una raccolta di poesie "Cuore di fico d'india", Bertoni Editore Collana Poesia Lab di Luca Ariano. La raccolta si trova presso la libreria Viva Athena di Galatina. Mio padre è un malato oncologico in cura presso l'oncologo dottor Mancarella. Per ringraziare lui e tutto il personale sanitario dell'ospedale Santa Caterina Novella di Galatina ho scritto due poesie a loro dedicate.

Le mani del medico,
ali di un Dio
che abbraccia la terra.
Negli occhi la speranza
di restituire vita,
acqua a fiumi arsi,
linfa a fiori
mai sbocciati.
Mai mestiere fu
più figlio del cielo,
mai missione
fu più celeste.
Sacre sono le mani
che si posano
sul dolore
e lo mutano in ricordo.
Grazie!
(Al dottor Mancarella)
 
Al personale sanitario dell'ospedale Santa Caterina Novella
Grazie
per ogni sorriso,
per ogni mano protesa,
nonostante:
le fatiche,
i drammi quotidiani,
le croci,
le salite,
la vita,
spesso beffarda,
ingrata e inopportuna,
ma pur sempre bella
anche nel dolore,
purché il cuore
pulsi ancora.
Grazie a voi
angeli del paradiso,
donatori
sacri di ogni sorriso.
Grazie!
Lunedì, 31 Maggio, 2021 - 00:08